• EPD Restauri

Disionfestazione antitarlo

Perche' la Disinfestazione in Anossia

Anossia, Disinfestazione Tarli, Epd restauri, Empoli, Firenze (fi)

La tecnica Anaerobica

La tecnica anaerobica per l’eliminazione di insetti sviluppata per l’industria alimentare, è stata adottata da quasi un decennio anche per il settore della conservazione museale.

I primi esperimenti, di trattamento ad atmosfera con basso contenuto di ossigeno, sono da imputarsi a “The Getty Conservation Institute”, “J. Paul Getty Museum” e “Canadian Conservation Institute”. Gli studi indicano che un intensa esposizione ad un’atmosfera con un basso contenuto di ossigeno nell’intervallo 0-1% elimina gli insetti infestanti.

 

Il funzionamento

Il funzionamento consiste nel sottrarre, sostituendolo con azoto, l’ossigeno dall’interno di involucri appositamente confezionati nei quali sono state sigillate le opere da disinfestare.

La durata di questa operazione è legata alle dimensioni degli oggetti e può variare : da qualche ora a qualche giorno; è comunque possibile lavorare contemporaneamente su diversi involucri che vengono connessi in serie tra loro.

Una volta eliminato l’ossigeno, l’opera viene lasciata all’ interno dell’involucro per un periodo che varia in funzione della temperatura. Questa variazione è data dal ritmo di vita degli insetti, più accelerato a temperature alte più lento a temperature inferiori; è scientificamente calcolato che un uovo di insetto xilofago mantenuto a 25 gradi centigradi si schiude dopo circa ventuno giorni.

 

Risultati del trattamento

Monitoraggio costante

Disinfestazione legno

Efficacia

Il trattamento in atmosfera modificata è efficace solo su forme di vita adulte da qui la necessità di monitorare la temperatura e calcolare il ritmo di vita degli insetti xilofagi.

In condizioni ideali e con una completo monitoraggio della temperatura e umidità degli involucri si garantisce la totale eliminazione di qualsiasi tipo di insetto ad ogni stadio di vita e dei batteri aerobi, nonché la diminuzione della carica microbica fino al 98%.

Una peculiarità del sistema è quella di poter essere usato anche a scopo preventivo; l’anossia non produce nessun effetto nocivo perchè l’azoto è un gas inerte presente nell’atmosfera al 75%, ma anzi crea un ambiente protettivo per i materiali ed i pigmenti che non saranno soggetti a fenomeni ossidativi proprio per l’assenza di ossigeno.

I manufatti, sigillati all’interno degli involucri, saranno protetti da ogni fonte di degrado: biologico, fisico e chimico.

Ricerche storiche e d'archivio, analisi scientifiche sui materiali, le tecniche ed il degrado, la documentazione grafica e fotografica dell'intervento affiancano il lavoro di restauro che diviene così una significativa occasione di approfondimento storico e tecnico dell'opera d'arte.

Antitarlo in anossia

Disinfestazione dei materiali

restauro del legno

Da alcuni anni utilizziamo la tecnica dell’ anossia dinamica per la disinfestazione di tutti i materiali organici: Legno, Tessuti, Carta.

L'esperienza di questo metodo ci permette di trarre alcune conclusioni:

  • Disinfestazione totale e riscontrabile su tutti gli organismi aerobi
  • L’anossia è un metodo ininfluente verso la salute umana e verso l’ambiente
  • Non è necessario trasferire l’opera dalla struttura dove abitualmente viene conservata
  • Materiali e pigmenti non sono esposti a sostanze che potrebbero indebolirli e alterarli.

 

EPD RESTAURI di LUIGI NIERI | 40, Via Grandi - 50053 Empoli (FI) - Italia | P.I. 05242820487 | Cell. +39 328 7166834   - Cell. +39 339 7763503 | epdrestauri@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy